Alleghiamo con piacere l’articolo uscito su Il Messaggero di ieri.

Grazie a tutti per la solidarietà!