Categorized | Attualità

Il MISE riconosce la EKO come “marchio storico del patrimonio nazionale”

La Eko di Recanati, con stabilimento a Montelupone, eccellenza marchigiana nella produzione di strumenti musicali (in particolare chitarre), è stata riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) come marchio storico del patrimonio nazionale, “un onore concesso a pochi marchi italiani” rende noto l’azienda.

E’ lo Stato Italiano, per mezzo della Direzione Generale per la tutela della proprietà industriale e l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, ad aver riconosciuto Eko “come eccellenza storica, una realtà da proteggere e preservare”.

Secondo l’amministratore delegato Stelvio Lorenzetti, “entrare a far parte del registro speciale dei marchi storici, oltre ad avere un’importanza da un punto di vista di blasone e d’immagine, ci dà anche un’ulteriore garanzia di protezione contro la contraffazione e contro la copia del nostro marchio”.

La nascita di Eko risale al 1959, quando Oliviero Pigini fondò, a Recanati, quella che oggi è un’azienda musicale di importanza mondiale. Rivoluzionando completamente il tessuto socioeconomico rurale dell’area, Pigini formò liutai, musicisti e operai nel rispetto della sua iniziale idea vincente: mettere chiunque nella condizione di permettersi uno strumento musicale di qualità e di studiare la musica.

Congratulazioni al nostro Vice Presidente dell’UCID Nazionale!

Economia e sociale

Prossimi Impegni

Pubblicazioni

Gallery