Categorized | Attualità

Incontro Sezione UCID Potenza dal titolo “Cattolici e lavoro”

L’UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) sezione di Potenza si è riunita, in occasione dell’Assemblea dei Soci 2014, il sette novembre u.s. presso il Centro Sociale di Malvaccaro a Potenza.

Durante il consueto incontro annuale, in continuità con quanto effettuato negli anni passati, è stato individuato ed affrontato un tema specifico del mondo imprenditoriale e del lavoro: il rapporto tra Cattolici e Lavoro, argomento molto sentito soprattutto nell’attuale congiuntura economica che affligge l’Italia ed il suo Mezzogiorno.

Gli ospiti chiamati a dare il loro contributo sono stati: don Filippo Lombardi, delegato regionale per i problemi sociali e del lavoro, il dott. Carmine Vaccaro, segretario regionale della UIL ed il sindaco di Potenza ing. Dario De Luca.

Alle ore 19,45, dopo i saluti ai Soci, ai simpatizzanti dell’UCID di Potenza e ai numerosi ospiti presenti in sala, l’ing. Paolo Cuoco, presidente dell’UCID Potenza, ha dato il via all’incontro leggendo un brano del discorso di Papa Giovanni Paolo II al mondo del lavoro, industriale ed agricolo della Basilicata durante l’incontro allo stabilimento Enichem di Pisticci del 27 aprile 1991: quando si considera che la Basilicata sta attraversando una precaria situazione occupazione …, quando si è costretti a registrare un’alta percentuale di disoccupazione fra giovani ed adulti, quando si pensa che alcuni di essi si avviano forse all’età del pensionamento senza mai aver avuto, per lo meno in forma stabile, esperienze significative di lavoro e la gioia che da esse si ricavano, non si può ribadire con forza che ogni uomo e ogni donna ha diritto ad un lavoro… e continua il discorso del Papa … gli artefici dello sviluppo della vostra terra siete anzitutto voi stessi. Dopo 23 anni la situazione sembra non essersi sostanzialmente modificata!

Don Filippo Lombardi ha introdotto il tema di base con una approfondita relazione, affrontando le questioni dell’etica e della visione cristiana del lavoro. In particolare Don Filippo ha posto l’accento da un lato sulla necessità di guardare concretamente in faccia alla realtà del mondo imprenditoriale e del lavoro in Basilicata e dall’altro sull’evidenza che non esistono ricette miracolistiche in grado di risolvere problemi complessi; da ciò deriva l’importanza non rinviabile di dare attuazione reale al concetto di bene comune a tutti i livelli: Istituzioni, Sindacati, Organizzazioni e mondo imprenditoriale; opere senza fede portano il mondo alla rovina, sostiene Don Filippo

Sul guardare in faccia alla realtà, il dott. Carmine Vaccaro ha posto l’accento sui dati drammatici della disoccupazione in Basilicata e sulla necessità di riprendere a “costruire convenienze” in grado di rendere la regione economicamente ed imprenditorialmente attrattiva. Il Segretario UIL ha parlato, dunque, dell’assenza di programmazione in Basilicata come uno dei grandi problemi da affrontare e risolvere: tornare a programmare è una priorità assoluta. Alto punto toccato dal sindacalista è stato il “problema generazionale” del sistema sindacato inteso non come età anagrafica ma come necessità indissolubile di un nuovo approccio rispetto all’impresa e ai lavoratori. Il dott. Vaccaro ha prospettato, inoltre, un esempio concreto di possibilità imprenditoriale derivante dall’utilizzo delle risorse dei boschi lucani il cui sfruttamento ecosostenibile è in grado di dare occupazione stabile. Infine, il Segretario ha lanciato l’idea di una marcia sul lavoro in Basilicata per porre concretamente all’attenzione regionale e nazionale le questioni della disoccupazione e dei giovani che vanno via.

Il Sindaco di Potenza, ing. Dario De Luca, ha innanzitutto illustrato la grave situazione economica del Comune e le pesanti difficoltà che giornalmente deve affrontare anche contro apparati e strutture che dovrebbero essergli di supporto. Il Sindaco ha parlato con lucidità e passione dell’urgenza di riportare al centro dell’azione di ciascun individuo, a tutti i livelli sia di governo che amministrativi, un comportamento basato su valori etici e morali del cristianesimo. Il Sindaco ha inoltre illustrato i prossimi passi programmatici che il Comune sta mettendo in cantiere in ordine all’utilizzo delle risorse economiche rivenienti dalla precedente programmazione ed in ordine allo sforzo di programmare ed acquisire le future e consistenti risorse comunitarie.

Al termine degli interventi dei relatori, hanno partecipato al dibattito il sig. Giuseppe Mecca con riflessioni sulle risorse sottoutilizzate della regione, il dott. Antonio Papaleo con considerazioni sul paventato abbandono delle istituzioni e dei presidi istituzionali (Terna, Corte d’Appello, ecc.) dalla regione, la dott.ssa Tiziana Medici con l’accento sulla tutela dell’ambiente non solo come principio etico ma anche come valore economico, il Consigliere regionale Aurelio Pace con un’appassionata riflessione sul rapporto tra politica e cittadini e sulla necessità di non abbandonare la speranza di cambiamento, l’ing. Michele Perone, presidente regionale dell’UCID, con considerazioni sul ruolo sociale delle imprese.

Alle ore 22.00, l’incontro è terminato con l’impegno condiviso di organizzare, con il supporto dell’UCID di Potenza, un tavolo di studio con istituzioni cattoliche, politiche e sindacali per individuare i problemi e porre in essere soluzioni concrete per il mondo imprenditoriale e del lavoro.

Economia e sociale

Prossimi Impegni

Pubblicazioni

Gallery